• Home
  • Belli di Papà

Recensioni

Belli di Papà

Belli di Papà - Recensione

In Belli di Papà Diego Abatantuono è un ricco industriale vedovo che simula la bancarotta per convincere i tre viziatissimi figli a lavorare. Con Antonio Catania, Matilde Gioli, Andrea Pisani, Francesco Di Raimondo ...

Belli di Papà, una commedia diretta da Guido Chiesa con Diego Abatantuono assoluto mattatore, è un remake di un film messicano di Gary Alazraki, Nosotros los Nobles, adattato con pertinenza alla realtà italiana.

Lo spunto narrativo di Belli di Papà è a dir poco felice: un industriale pugliese che ha fatto fortuna a Milano, rimasto da tempo vedovo, si rende conto di aver cresciuto tre figli che, abituati a ogni tipo di agio, si avviano a diventare tre nullità: il primogenito ha continuamente idee da un milione di dollari e progetti destinati a cambiare il mondo, la ragazza, Chiara, vive nei locali alla moda e frequenta un PR inevitabilmente viscido e stronzo, Andrea è iscritto a filosofia, non ha fatto neanche un esame ma è andato a letto con buona parte delle donne mature della facoltà.
Alla fine il capo famiglia ha un’idea: simula la bancarotta della sua azienda e porta i figli a Taranto, a vivere nella casa, ormai fatiscente, dei nonni.
In questo modo i tre ragazzi saranno costretti a entrare nell’ordine di idee di fare quello che non hanno mai nemmeno pensato di fare: lavorare.

Belli di Papà ha dei momenti molto felici, uno spunto di partenza notevole e un cast scelto benissimo: Abatantuono si muove nel ruolo del padre come un pesce nella sua acqua e così, seppur in un ruolo di contorno, fa Antonio Catania.
E bravi, e molto promettenti, sono i tre ragazzi, Matilde Gioli, Andrea Pisani, Francesco Di Raimondo e anche Francesco Facchinetti, nel ruolo, non propriamente positivo, del PR.

Paolo Biamonte

 

Belli di Papà - Il cast

Belli di Papà - Il cast

 

Scegli ora il tuo posto in sala per Belli di Papà o visita la scheda del film per guardare il trailer, facendo click qui sotto

{filmlink}10940{/filmlink}

Guido Chiesa, Antonio Catania, Diego Abatantuono, Francesco Facchinetti, Belli di Papà, Matilde Gioli, Andrea Pisani, Francesco Di Raimondo