• Home
  • The Impossible

Recensioni

The Impossible

the impossibleNaomi Watts ed Ewan McGregor sono i protagonisti del nuovo film di Juan Antonio Bayona (The Orphanage) che racconta la storia vera di una famiglia travolta dallo tsunami che nel 2004 ha colpito la Thailandia.

The Impossible è una storia vera. E' purtroppo autentico, e ancora drammaticamente impresso nella memoria, è quanto accadde il 26 dicembre 2004 quando un terremoto di magnitudo 9.3 (il terzo più potente nella storia della sismologia) sconvolse le profondità dell'Oceano Indiano provocando uno tsunami che ha devastato le zone costiere della Thailandia causando la morte di 300 mila persone e devastazioni inimmaginabili.

Ed è autentica la storia della famiglia che è al centro di questo film di Juan Antonio Bayona (The Orphanage) che riesce veramente a raccontare l'impossibile senza usare i canoni del disaster movie ne' la computer graphic. Quale sia il destino dei protagonisti non è giusto raccontarlo. Piuttosto val la pena descrivere come Naomi Watts ed Ewan McGregor si calino in questa vicenda che, attraverso il racconto di un imprevedibile tragitto esistenziale individuale finisce per descrivere una tragedia collettiva.

 

the impossible

 

Nella sua essenza la trama è semplice da raccontare: Henry, Maria e i loro tre figli decidono di trascorrere le vacanze di Natale al mare in Thailandia.

Tutto va per il meglio fino a che arriva lo tsunami: Maria viene trascinata dall'acqua insieme al figlio più grande, Lucas. Henry resta con i due più piccoli. Due nuclei separati, spersi in un disastro di proporzioni che l'uomo stenta a comprendere. E alla fine The Impossible è la cronaca prima della lotta per rimanere vivi, poi per tentare di tornare insieme.

In qualche modo già Clint Eastwood in Hereafter aveva descritto lo tsunami attraverso una vicenda individuale, ma l'obiettivo del suo racconto era un altro.

Qui invece si indaga su quale sia l'esperienza di un essere umano che si trova di fronte a una catastrofe assoluta, la lotta per la sopravvivenza, il ruolo del caso, la spietata selezione naturale, la solidarietà, la generosità e il coraggio che unisce chi si trova a vivere in un simile inferno, il desiderio incrollabile di un padre e di una madre di rimettere insieme la propria famiglia.

 

Paolo Biamonte

 

{filmlink}9218{/filmlink}